I passi base per il ritmo baladi: parte 2

Saida delle Bellydance Superstar prosegue le sue lezioni di danza orientale con altri passi base da abbinare al ritmo baladi.

Dopo il passo della cavigliera, il cammello e il passo incrociato, ecco qui una pulsazione dell’addome in 4 tempi, a cui si va ad abbinare un cerchio con l’anca.

Il cerchio parte davanti quindi sale verso l’alto e torna indietro, in un movimento ampio, quasi semicircolare, che occupa altri 3 tempi. Nel quarto tempo che resta ci si può preparare a ricominciare il movimento, oppure cambiare la gamba d’appoggio: quest’ultimo è il caso in cui si può anche camminare in avanti, procedendo di un passo ogni volta che si cambia gamba.



L’altro passo che Saida ci propone è sulle mezze punte: si tratta di uno scatto verticale del bacino, che si accompagna al passo eseguito in mezza punta.

Per questo movimento tipico della danza del ventre, ci sono due cose da notare: anzitutto la retroversione del bacino, che va tenuta sempre, per evitare che il coccige sia spinto in fuori e la colonna perda l’allineamento. Un’altra particolarità è il grounding, ovvero l’ancoraggio a terra, particolarmente importante quando ci si muove sulle punte ed è più difficile mantenere l’equilibrio: notate come le dita dei piedi di Saida si allargano subito non appena toccano terra, quasi fossero delle ventose.



Lo scatto verticale delle anche si può abbinare a un passo laterale, oppure a un giro sul posto, o infine a una camminata in avanti o all’indietro.

Saida conclude il tutorial con un’improvvisazione in cui ci dimostra come si possono variare, intrecciare fra loro i passi appresi fin qui, inserendo piccole variazioni, movimenti di braccia e qualsiasi cosa aiuti a mantenersi sul ritmo colorandolo a seconda delle variazioni introdotte dal musicista.


One Response
  1. Gertrude

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *